E’ JAMU…..Ripartiamo!

A Filippo Cogliandro il I° Premio Domenico Luppino

E’ stato consegnato dalla vice sindaca Alessia Bettini e da Caterina Bianchini allo chef Filippo Cogliandro il I° premio Domenico Luppino
premio consegnato nello splendido scenario della Sala d’Arme di Palazzo Vecchio al termine dell’incontro “Legalità e cittadinanza attiva”.


Un momento intenso di testimonianze di chi non ha mai ceduto alle intimidazioni e alle minacce e che anzi di esse ha posto le basi della propria rivalsa. Uomini e donne coraggiose che hanno pagato anche pesantemente la loro scelta.

Giganti della legalità fra cui spicca la figura di Caterina Bianchini, vedova di Domenico Luppino già assessore al bilancio della provincia di Reggio Calabria e sindaco di Sinopoli che mai ha ceduto alle intimidazioni della criminalità organizzata che ha denunciato facendo nomi e cognomi.

Caterina Bianchini e i figli Rocco e Maria Domenica oggi portano avanti gli insegnamenti di Luppino trovando nella Toscana una terra accogliente dove possono vivere liberamente continuando a fare, come da tradizione di famiglia, gli imprenditori agricoli.

Domenico Luppino ha messo la responsabilità collettiva davanti a quella individuale pagando e facendo pagare alla sua famiglia un prezzo altissimo ma Caterina, Rocco e Maria Domenica oggi guardano avanti e il nome della loro azienda dove producono vino e olio biologici non a caso E’ Jamu. tipica espressione del dialetto calabrese che vuole dire “ripartiamo!”.
Lo fanno ogni giorno seguendo gli insegnamento del padre e promuovendo importanti messaggi per la società attraverso l’agricoltura che è strumento di legalità.

La legalità passa anche attraverso la decisione di produrre in una terra “pulita” dove l’imprenditorialità contadina tramandata da generazioni si esalta nella produzione di un vino bianco uno rosso e un extra vergine d’oliva d’eccellenza che la vedova e due giovani figli vogliono portare avanti per realizzare il sogno che era del padre di “coltivare vite”.

Seguendo il fil rouge del grande valore anche comunicativo che oggi l’enogastronomia ha nel mondo anche come strumento di legalità ecco che il premio della legalità intestato a Domenico Luppino non poteva che andare allo chef anti racket Filippo Cogliandro.

Perché E’ Jamu sia ovunque ed ogni giorno Caterina Bianchini Rocco e Maria Domenica Luppino non potevano che pensare a Filippo Cogliandro ambasciatore della loro Calabria nel mondo affiancandolo anche nelle sue cene della legalità per portare fin dai banchi della scuola un forte messaggio di rifiuto di tutte le mafie

Società Agricola Ejamu Di Luppino E C.

Via Setteponti Levante, 13
52024 – Loro Ciuffenna – Arezzo

ejamuagricola@gmail.com – +39 392 6021909