FIRENZE – CHL, convocazione dell’Assemblea della controllata Terra Spa in virtù delle perizie che attestano i valori delle società di telecomunicazione in acquisizione in Polonia, Romania e Irlanda.
L’Assemblea è chiamata a deliberare sull’aumento di capitale di circa 6,7 milioni per recepire il conferimento delle società Airtime, Prime Exchange e Rubelite.
Inoltre il Gruppo CHL, attraverso le sue controllate, lancerà un brand europeo in ambito telecomunicazioni in grado di poter competere e collaborare con i principali players mondiali di settore.
Con preghiera di pubblicazione mi permetto di integrare la mail con una breve sintesi del comunicato divulgato tramite NIS e pubblicato sul sito della società ( http://www.chl.it )

Il Gruppo CHL parla internazionale. Il 20 dicembre è stata convocata l’Assemblea di Terra, controllata da CHL, per esprimersi in merito al conferimento delle aziende Airtime Sp.Zo.o di Varsavia, della romena Prime Exchange Technologies Srl e dell’irlandese Rubelite Ltd.
La società di revisione RSM Spa, incaricata di stimare i valori delle singole aziende, ha rilasciato le perizie che confermano che il valore complessivamente di Airtime e Prime Exchange è di euro 2.110.207 e Rubelite di euro 4.600.000, quindi entro lo scostamento limite posto come clausola sospensiva al momento degli accordi di investimento stipulati tra CHL ed i soci delle aziende in acquisizione.

L’operazione come già comunicato, si concretizzerà attraverso un aumento di Capitale sociale a pagamento e in via inscindibile progressiva per tranche, ai sensi degli articoli 2440 e 2441, quarto comma, primo periodo del codice civile, per un controvalore complessivo pari a euro 6.710.207 da sottoscrivere e liberare mediante separati conferimenti in natura, da parte dei soci di Airtime, Prime Exchange e Rubelite, delle partecipazioni relative alle stesse società (Airtime, Prime Exchange e Rubelite) entro il termine previsto del 31 dicembre 2019.

L’Assemblea degli azionisti, inoltre, sarà l’occasione per variare la ragione sociale che da Terra S.p.A. cambierà in Airtime Italia S.p.A. e dell’organo amministrativo che, composto da professionalità di comprovata esperienza internazionale, sarà protagonista del lancio del nuovo brand delle telecomunicazioni sul mercato europeo e mondiale.

Con questa operazione CHL completa la prima fase di quel rilancio industriale che vede la società, quotata al MTA di Borsa Italiana, puntare con decisione sulle telecomunicazioni wholesale, che rappresenta uno dei pilastri sul quale poggia il nuovo piano industriale del Gruppo.

A breve, infatti, verrà lanciato dal Gruppo CHL il brand europeo in ambito telecomunicazioni che, forte di una struttura di rete e relazionale che unisce il Sud all’Est fino al Nord Europa, sarà in grado di moltiplicare esponenzialmente la propria offerta di interconnessione tramite le principali direttrici europee e mondiali.