Marco Predieri in scena il 25 e 26 settembre

Tra i primi teatri in Italia a riaccendere i riflettori, dopo i lunghi mesi del lockdown, il Teatro di Cestello di Firenze è stata anche l’unica sala, tra le principali del capoluogo, ad aver offerto una vera e propria stagione organizzata di prosa e musical nell’Estate Fiorentina che si sta concludendo, lo ha fatto partendo da sé e spostandosi poi al di fuori del proprio spazio, presso il Parco d’Arte Pazzagli e alla Limonaia di Villa Strozzi, ma ora è tornato il momento di riappropriarsi dello storico palco di San Frediano. Dunque il Teatro di Cestello riaccende i riflettori e lo fa sabato 18 settembre, alle 20,45, ospitando l’istrionico Marco Cavallaro, giullare contemporaneo, che arriva con il suo nuovo one man show dal titolo che è tutto un programma “Alive and Kicking – vivo e vegeto”. Incontrando il suo pubblico racconterà i mesi trascorsi, lontano da quelle assi e da loro, gli spettatori, costretto, come molti artisti, a barcamenarsi per sopravvivere fino a fare della strada il nuovo palcoscenico, trasformandosi anche in un rider! La settimana successiva, sabato 25 e domenica 26 (sabato alle 20,45, domenica alle 16,45) toccherà a Francesca Nunzi e Marco Predieri riproporre “Il Costruttore di valigie”, viaggio nelle memorie del palcoscenico, attraverso aneddoti e ricordi personali, confessioni intime, ma anche grandi miti della prosa, da Romeo e Giulietta a Cyrano, passando anche per i Maestri che hanno condizionato il percorso professionale e di vita dei protagonisti, Gigi Proietti, Mariangela Melato, Renzo Montagnani. Ironia, riflessione, emozioni … comicità, per impossessarsi nuovamente di tutte quelle emozioni uniche che solo lo spettacolo dal vivo può regalare. Il Teatro di Cestello confida nell’affetto del proprio pubblico per riallacciare il filo spezzato dalla pandemia, come traspare dalle parole del suo direttore storico Marcello Ancillotti: “Era fondamentale dare un segnale di rinascita, per questo a maggio scorso, appena è stato possibile, abbiamo riaperto subito. Sapevamo che non sarebbe stato facile, che si deve ricostruire un’abitudine, ma il pubblico ha risposto e ora riapriamo la sala, confidando, per sopravvivere, nell’affetto dei fiorentini. Siamo una realtà totalmente privata e viviamo solo grazie alla presenza del pubblico, abbiamo affrontato ingenti spese per poter riaprire in piena sicurezza, per offrire in questa estate una vera e propria stagione teatrale, l’unica realmente strutturata. Del resto tornare a teatro è una delle attività più sicure allo stato attuale, come gli stessi scienziati evidenziano  e noi siamo convinti della necessità di riappropriarci, noi e il pubblico, di spazi di socialità e di libero pensiero, spazi rimasti troppo a lungo vuoti”.
per prenotare per i prossimi spettacoli, sabato 18 con Marco Cavallaro e il 25 e 26 settembre con Francesca Nunzi e Marco Predieri in “Il costruttore di valigie” è possibile contattare il numero 3922669655 o inviare una mail a prenotazioni@teatrocestello.it