FIRENZE – Presentazione convincente quella di Nikola Milenkovic che sceglie di parlare in italiano in conferenza stampa. Da qualche mese, ha rivelato il centrale serbo, già sapeva di venire a Firenze e quindi ha studiato l’italiano, possiamo dire, con un discreto successo.

Dopo la breve presentazione di Antognoni che si è auspicato di vederlo seguire le impronte di Ljajic, Jovetic, Matic, Milenkovic ha esordito con queste parole: “Buongiorno a tutti, studio italiano da qualche mese. Mi scuso per eventuali errori che farò mentre parlo. Sono contento ed emozionato, di portare la maglia di un club così grande come la Fiorentina. Vengo dal Partizan, che è altrettanto un grande club. Ma sento che questo è un grande passo avanti nella mia carriera. La Serie A è molto seguita in Serbia, io la seguo da quando ero piccolo. Molti tifano proprio per la Fiorentina, perché molti giocatori serbi hanno giocato qui. Sono pronto a lavorare duro, a mettermi alla prova. Non vedo l’ora che tutto cominci”. Ha detto poi di ispirarsi a Vidic, ma anche a Nastasic, Savic e di confidare molto nel team viola per maturare e diventare un grande giocatore ma soprattutto per vincere e segnare molti gol. Parole a cui dovranno seguire i fatti ma, dopo gli ultimi sviluppi societari e di squadra, sarà interessante vedere se una squadra di giovani, come quella che si sta strutturando a Firenze, riuscirà a regalare emozioni nel prossimo campionato.