Novanta allievi formati, di cui ben il 90% ha trovato una collocazione lavorativa con un contratto di lavoro stabile, oltre cento aziende e novanta docenti coinvolti. Sono questi i numeri dei corsi di FISM Formazione sviluppati con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

I corsi, avviati nel 2019, hanno visto la propria conclusione a luglio 2022 con la consegna, a Villa Bardini, dei diplomi e degli attestati ai partecipanti. La consegna è avvenuta alla presenza del Vicepresidente della Regione Toscana Stefania Saccardi, dell’Assessore all’istruzione della Regione Toscana Alessandra Nardini, del Direttore Generale di Fondazione CR Firenze Gabriele Gori e del Presidente FISM Toscana Leonardo Alessi.

I corsi di formazione, riconosciuti dalla Regione Toscana, hanno riguardato tre ambiti specifici: macellaio, aiuto cuoco e pasticciere. Questi corsi, composti da 900 ore di formazione ciascuno (comprensivi di 400 ore di stage) nascono da una specifica richiesta delle aziende agroalimentari del territorio toscano. L’esigenza è quella di reperire personale specializzato nel settore della lavorazione delle carni e della preparazione dei cibi, proponendo una soluzione concreta con notevoli opportunità di impiego, sia nel settore del commercio al dettaglio che nelle catene della grande distribuzione. Con l’80% dei partecipanti che ha ricevuto una proposta di lavoro già prima dell’esame conclusivo, a dimostrazione della bontà e della qualità di questo progetto.

Il percorso formativo realizzato per ciascuna figura professionale, infatti, è stato studiato e finalizzato all’inserimento al lavoro e programmato in stretto raccordo con le realtà territoriali di riferimento, in particolare con i partner del progetto e le aziende coinvolte. Ciascuno dei tre percorsi si è articolato in moduli formativi con contenuti didattici strettamente mirati all’apprendimento di competenze tecnico-professionali, in alcuni casi “integrative” rispetto a quelle già possedute dagli allievi, e comunque immediatamente spendibili nel mondo del lavoro. Il progetto è stato caratterizzato da una metodologia didattica qualificata e completa che ha visto l’integrazione di diverse modalità formative al fine di assicurare una maggiore motivazione da parte dei partecipanti ai tre percorsi.