La scuderia di Cerreto Guidi sarà presente al primo appuntamento del Campionato Italiano Rally Asfalto con Leopoldo Maestrini, al volante della Volkswagen Polo GTI Rally2 condivisa con Nicolò Gonella.

Cerreto Guidi, 20 aprile 2022 – Il tricolore chiama, ed Art-Motorsport 2.0 risponde presente. Il sodalizio presieduto da Giuseppe Artino si prepara ad affrontare la sfida del 55° Rallye Elba, tappa d’apertura del Campionato Italiano Rally Asfalto ed in programma per venerdì 22 e sabato 23 aprile.

Un contesto prestigioso, quindi, arricchito dal fascino di una delle gare più iconiche e ricche di storia del panorama nazionale, farà da cornice al weekend della scuderia di Cerreto Guidi, che sulle strade dell’isola napoleonica sarà rappresentata da Leopoldo Maestrini, in gara con la Volkswagen Polo GTI Rally2 fornita da HK Racing. Il driver di Scarlino, che dividerà l’abitacolo con Nicolò Gonella, è stato recentemente protagonista del proprio rally di casa, il Trofeo Maremma, nel quale ha tolto la ruggine di 6 mesi di inattività, preparando al tempo stesso il terreno per la gara elbana, dove scatterà il suo programma a tinte tricolori nel CIRA.

“Siamo carichi alla vigilia di questa garale parole di Leopoldo Maestrini, pilota di Art-Motorsport 2.0e desideriamo fare bene. Il Trofeo Maremma è stato un utile allenamento proprio in prospettiva dell’Elba, e mi è servito per prendere confidenza sia con la squadra che con il mio navigatore, visto che erano, per me, entrambi nuovi. Sarà importante partire bene, in ottica campionato, cercando di sfruttare anche la conoscenza del percorso, avendo già disputato in più occasioni questa gara, che è sempre ricca di insidie e pronta a sorprenderti. Ci aspettano tanti e validi avversari, ma dopo esserci scaldati al Trofeo Maremma siamo “caldi” per questa sfida.”

Il 55° Rallye Elba aprirà la rinnovata serie tricolore firmata ACI Sport, che va a sostituire il Campionato Italiano WRC, e lo farà andando a proporre due giornate di intense sfide. Si partirà venerdì 22, con le prove” Rio” (8,94 km) e “Bagnaia-Cavo” (18,57 km) inframezzate dalla doppia ripetizione della “Capoliveri-Innamorata” (6,63 km), con il secondo passaggio di quest’ultima e la prova più lunga da percorrere in notturna. La giornata di sabato 23 si comporrà di altre quattro prove speciali: in apertura la “Colle Palombaia” (15,73 km), seguita dalla “Due Colli” (12,38 km), prima del gran finale con la “Due Mari” (22,43 km) e la versione più corta della “Due Colli” (11,43 km). Un totale, quindi, di 102,74 km cronometrati, suddivisi in 8 tratti e sui 294,14 km di percorso complessivo, che avrà il suo epilogo a Portoferraio, con lo sventolare della bandiera a scacchi dalle 15.30.

Nella foto (free copyright Sonia Ferrari): Leopoldo Maestrini in gara sulla Volkswagen Polo GTI Rally2.

UFFICIO STAMPA ART-MOTORSPORT 2.0

THOMAS SIMONELLI

thomas.enrico@libero.it

thomas.simonelli@hotmail.com