Ennesima sconfitta stagionale per una Midland sfortunata che trasforma una partita alla sua portata in una sconfitta. Gli ospiti iniziano molto bene sul bellissimo parquet del Pala Bernino e al 3° minuto Celli si libera sulla fascia destra e scodella una palla assai invitante per Benfatto ma il giovane rosso-blu si fa ipnotizzare da Panico.
Lo stesso Celli, un minuto dopo, deve abbandonare il campo per l’ennesimo infortunio muscolare riducendo ulteriormente la già scarse rotazioni a disposizione di Mister Del Re arrivato a questo impegno con solo otto giocatori di movimento.
La Midland continua comunque a spingere e al 6° passano meritatamente in vantaggio. Bonifacio scende inarrestabile verso l’area avversaria e poi serve Filippo Tempesti, classe 2004, che realizza la sua prima rete in prima squadra. Motivo d’orgoglio per l’Academy del Presidente rossoblu Luca Marè.
La Midland continua a essere ispirata e il raddoppio viene più volte sfiorato: all’8° Tancredi Bonifacio rapina palla e conclude a colpo sicuro ma il palo interno gli nega uno strameritato successo personale; al 10° Tempesti potrebbe addirittura trovare la doppietta con un “rigore in movimento”, questa volta, però, la mira dell’Under 19 non è precisa.
Inizio gara tutto colorato di rossoblu ma, alla prima azione in avanti, i padroni di casa pareggiano con Aliu bravo a farsi trovare pronto sul secondo palo.
Da lì in poi il match si fa equilibrato con Cerezuela e Panico che neutralizzano rispettivamente le conclusioni di Ciulla, Bartolotta e Nacci da una parte e Benfatto e Biagiotti dall’altra.
Si arriva così al secondo e ultimo minuto di recupero prima del riposo. Capitan Biagiotti è bravissimo a conquistarsi d’esperienza un rigore sfruttando un’ingenuità della difesa senese ma poi dal dischetto non riesce a superare il diciannovenne portiere poggibonsese.
Poteva essere la svolta e invece nel secondo tempo i fiorentini appaiono meno brillanti e si rendono pericolosi solo in avvio con un’altra perentoria discesa di Bonifacio conclusa da Barbato sull’esterno della rete.
A questo punto la partita cambia e sono i padroni di casa a spingere maggiormente. Tocca allora a Cerezuela compiere un vero e proprio miracolo su Ciulla a zero metri dalla porta.
Il portiere iberico nulla può, però, al 13° quando Pinto conclude da due passi una bella azione in velocità con Aliu.
Lo svantaggio manda in tilt la Midland (come quasi sempre è accaduto in questa stagione) che subisce anche il terzo gol procurato da Ciulla con una puntata che s’incastra sotto la traversa.
Nel finale i fiorentini ci provano con Becherucci portiere di movimento. Il risultato è opposto alle attese: Aquino insacca a porta vuota e, a pochi secondi dal triplice fischio finale, Tempesti, vittima di uno rimpallo, segna anche nella propria porta.

CAMPIONATO C/1
POGGIBONSESE 5
MIDLAND G.S.1

Marcatori:
6° p.t. Tempesti (M), 12° p.t. Aliu (P); 13° s.t. Pinto (P), 15° s.t. Ciulla (P), 28° s.t. Aquino (P), 33° Tempesti aut. (P).

Poggibonsese: 1) Panico, 2) Carotenuto, 3) Pinto, 5) Fiorenza, 6) Nacci, 7) Ciulla, 8) Bartolotta, 9) Aquino, 10) Baldini, 11) Aliu. All. Ferdinando Chianese

Midland G.S.: 1) Cerezuela, 2) Lazzarelli, 4) Mitrado, 5) Celli, 7) Tempesti, 8) Barbato, 9) Benfatto, 10) Biagiotti, 11) Bonifacio, 12) Becherucci. All. Dino Del Re