COMUNICATOSTAMPA

La struttura pistoiese chiude la gara chiantigiana in quinta piazza di N2, con la Peugeot 106 S16 di Matteo Fichi, anche secondo tra gli Under 25, e la settima in S1600 con Gianfranco Masi, al volante della Renault Clio.

Lamporecchio, 8 dicembre 2021 – Due vetture al via e due arrivi è il bilancio sportivo di Masino Motorsport al 7° Rallyday della Fettunta, andato in scena lo scorso weekend sulle colline attorno Tavarnelle Val di Pesa.

La squadra presieduta da Enrico Masi si è dovuta confrontare con una gara dalle mutevoli condizioni meteo, con l’avvio su fondo ancora bagnato dalla pioggia del giorno precedente, condizioni che non hanno certamente facilitato la prova di Gianfranco Masi, chiamato a proseguire l’apprendistato con la Renault Clio S1600. Affiancato dalla lucchese Sabrina Cintolesi, l’alfiere di Jolly Racing Team ha cercato soprattutto di tenersi lontano da guai, accumulando esperienza su superfici a bassa aderenza e chiudendo in settima posizione di classe, celebrando sul podio la 20° gara condivisa con la giovane compagna d’abitacolo.

Nel frizzante confronto in N2, invece, la squadra di Lamporecchio ha colto il quinto posto, grazie a Matteo Fichi, al quale Masino Motorsport segue tecnicamente la Peugeot 106 S16 di proprietà. Il giovane pilota della Squadra Corse Città di Pisa, tornato a far coppia con Lorenzo Fratta, ha accusato un problema meccanico a metà gara, ed è riuscito a vedere il traguardo proprio grazie all’assistenza, che ha prontamente risolto il guasto, come sottolineato dallo stesso Fichi nelle interviste di fine gara. Ciliegina sulla torta, per Fichi, la seconda piazza tra gli Under 25, degna conclusione del programma stagionale personale.

Essere al traguardo con entrambe le vetture è già un successo – le parole di Enrico Masi, titolare di Masino Motorsport – Il Fettunta, seppur corto, si è dimostrato un rally carico di insidie, dove sbagliare era molto facile, ma sia mio zio Gianfranco che Matteo Fichi sono stati attenti a non esagerare e vanificare tutti gli sforzi. Siamo dovuti intervenire sulla vettura di Fichi all’ultima assistenza, riuscendo tempestivamente a risolvere le noie accusate dalla sua 106, e ci ha fatto molto piacere essere ringraziati sul palco d’arrivo. Un bravo anche a Gianfranco, che ha svolto il suo compito di fare chilometri con la vettura nel migliore dei modi, incamerando un importante bagaglio d’esperienza per il futuro.

Nelle foto (free copyright Sonia Ferrari): Masi-Cintolesi (Renault Clio S1600) e Fichi-Fratta (Peugeot 106 S16) con le vetture “griffate” Masino Motorsport.

UFFICIO STAMPA MASINO MOTORSPORT

THOMAS SIMONELLI

thomas.enrico@libero.it

thomas.simonelli@hotmail.com