Un’iniziativa che nasce dalla RSA Il Castello di Montelupo Fiorentino per dare nuova linfa ad una realtà che nei mesi di pandemia ha visto i propri anziani segregati e lontani da affetti ed amicizie, in un contesto con pochissima vitalità. È da qui che la RSA Il Castello ha deciso, in collaborazione con l’amministrazione comunale, di istituire una call to action dedicata ad artisti professionisti e studenti di scuole d’arte in tutta Italia. L’iniziativa è denominata “(Not) another brick in the wall” e chiederà ai candidati di presentare delle opere che verranno sottoposte alla giuria, composta dagli anziani della residenza e dall’artista Marco Ulivieri. I giudici saranno chiamati a scegliere l’artista vincitore che donerà la propria opera per abbellire e decorare una delle pareti delle sale interne della struttura Il Castello.


Il tema dell’opera dovrà rappresentare lo sconforto della separazione dagli altri e, quindi, la presa di coscienza di quanto le relazioni, sia quelle familiari, amicali radicate nel tempo che quelle nuove da inventare e costruire siano importanti, anche e soprattutto quando si invecchia. In questo modo i muri della struttura dovranno essere simbolicamente “abbattuti” attraverso una rappresentazione della vita: le passioni, gli amori, le risa, la rabbia che gli ospiti vivono quotidianamente.
Questo progetto si è reso fondamentale per ridare vita ad una realtà, come quella de Il Castello, che prima della pandemia era ricca di iniziative ed appuntamenti che coinvolgevano e stimolavano gli anziani ospiti della struttura. Fino a marzo 2019, infatti, erano attivi percorsi di collaborazione con le scuole dell’infanzia comunali, musei e biblioteche, scuole di danza, musicisti, associazioni di volontariato. La casa per anziani ospitava e frequentava attivamente gli spazi culturali cittadini per attività dedicate e per godere dei suoi patrimoni e delle sue interazioni. Tutto bruscamente interrotto con la pandemia. Ma ora, grazia a questo progetto, la volontà è quella di tornare a piccoli passi alla normalità, fondamentale per la stabilità di persone più fragili ed anziane. Gli artisti avranno tempo di presentare una manifestazione di interesse entro il 30 novembre 2021 mentre la realizzazione dell’opera finalista dovrebbe avvenire tra marzo ed aprile del 2022.


L’artista vincitore si aggiudicherà un buono scontro da 300 euro, messo in palio dalla residenza e spendibile presso la Libreria Rinascita di Empoli. Tutte le opere candidate saranno invece presentate al pubblico in occasione di un evento specifico.
La candidatura dovrà essere inviata all’indirizzo info@rsailcastello.it con oggetto “Candidatura Call for artist”.