Da stamani il comune di Anghiari è al lavoro per individuare i criteri di ripartizione dei soldi che sono in arrivo dal Governo a sostegno di tutte le persone in difficoltà. Ovviamente la quota non sarà suddivisa in parti uguali tra tutti gli abitanti del comune ma verrà destinata solo alle famiglie che, per fronteggiare l’emergenza, non riescono più nemmeno a fare la spesa. Questo è il criterio pensato dal Governo e questo è quello che Anghiari metterà in atto. “Faccio appello al vostro senso di responsabilità e di solidarietà: la crisi ha colpito tutti, ma non nello stesso modo – ha dichiarato il sindaco Alessandro Polcri – ci sono persone che non lavorano già da settimane, altre che invece continuano a portare a casa lo stipendio. Noi siamo chiamati ad intervenire a sostegno di chi in questo momento ha più bisogno”. A ciò si aggiunge la lodevole iniziativa lanciata dalla Confraternita della Misericordia di Anghiari che, in collaborazione con il Gruppo Fratres, ha promosso una raccolta fondi per provvedere all’acquisto di mascherine per i cittadini, di materiale sanitario per tutti i medici, gli infermieri, gli operatori e i volontari del territorio, ma anche per acquistare alimenti da destinare alla Caritas. Il conto corrente è il n. 5000 presso la Banca Di Anghiari e Stia (Iban: IT 95 J 08345 71310000000005000). Nella causale dev’essere indicata la motivazione della donazione: “materiale sanitario” o in alternativa  “alimentari Caritas”. Un ringraziamento particolare va a Battaglia Runnners, Baldaccio Bruni e al Centro Aggregazione che hanno già dimostrato la loro solidarietà con una donazione.