Il Circolo Filatelico e Numismatico dedica la ricorrenza alla lavorazione del Vetro, che interessava uomini e donne (fiascaie). Mercato ortofrutticolo spostato in via Masini e via Piave.
Una grande festa nel segno della spiritualità religiosa, ma anche un omaggio ad un’antica tradizione artigianale, che interessava in passato sia gli uomini che le donne di Castelfiorentino. E’ la festa patronale di Santa Verdiana, che si celebra sabato 1 febbraio, e che anche quest’anno sarà accompagnata da alcune iniziative collaterali come la Fiera e gli eventi promossi dal Circolo Filatelico e Numismatico Castellano.
Le celebrazioni religiose in onore della Santa inizieranno ufficialmente venerdì pomeriggio (31 gennaio – ore 17.30) con i Vespri e l’esposizione delle Sacre Reliquie, cui seguirà – alle 18.00 – la Santa Messa. Sabato 1 febbraio la festa inizierà di primo mattino con la tradizionale fiera patronale (piazza Kennedy e viale Potente) che si protrarrà per l’intera giornata. Dal momento che la Fiera si tiene in concomitanza con il mercato settimanale del sabato, il settore ortofrutticolo (che di norma si trova in Piazza Kennedy) sarà spostato in via Masini, via Carducci e via Piave. Alle 10.30, nel Santuario, è prevista la Santa Messa, che sarà presieduta da Don Massimiliano Gabbricci, Co-Presidente della Comunità Giovanile “San Michele”.
Al termine (ore 12.00) è in programma l’inaugurazione presso i locali del Circolo Acli – via Battisti 9 – della 33° Mostra Filatelica, promossa dal Circolo Filatelico Numismatico Castellano. La mostra è dedicata al vetro: ci saranno quindi centinaia di francobolli a tema, ma non solo, anche diversi manufatti di “vetro castellano” e alcuni documenti, nel ricordo dell’antica vetreria Rigatti che si trovava un tempo a pochi passi dal Santuario, fonte preziosa di lavoro per centinaia di famiglie castellane (sia uomini che donne, grazie al lavoro a domicilio che le seconde svolgevano come rivestitrici di fiaschi). All’inaugurazione della mostra (così come alla celebrazione della Santa Messa delle 10.30) è prevista la presenza del Sindaco, Alessio Falorni.
Alle 14.30 – sempre nei locali del Circolo ACLI – è previsto l’annullo speciale figurato P.T., quest’anno su ben tre cartoline (più un intero postale) che raffigurano opere di Luigi Viti. La prima, in particolare, raffigura l’incontro tra Verdiana e San Francesco, la seconda il miracolo di Santa Verdiana con la donna cieca, la terza “la Gloria di Santa Verdiana”. L’intero postale è personalizzato con il mittente del Circolo Filatelico e Numismatico Castellano e dalla stampa del bozzetto dell’annullo. La mostra è sponsorizzata dalla Banca Cambiano 1884 spa e rimarrà aperta anche domenica 2 febbraio (ore 10.00-13.00/16.00-19.30)
Le celebrazioni in onore di Santa Verdiana proseguiranno nel pomeriggio di sabato 1 febbraio (ore 16.00) con il Canto dei Vespri e la processione (itinerario: via Battisti, via Palestro, piazza Cavour, via Garibaldi, via Ferruccio, Piazza del Popolo), per poi concludersi alla Collegiata di San Lorenzo con la Santa Messa delle 18.00.