FIRENZE – La Regione Toscana sta preparando un’intesa da far firmare ad oltre 900 stabilimenti per cominciare a proibire l’uso di piatti, bicchieri e posate di plastica e impegna i gestori dei bagni a portare avanti pratiche legate al plastic free.

“Ottima proposta – dichiara Francesca Mercanti, capolista alle amministrative Firenze di +Europa – quella di bandire la plastica usa e getta dalle spiagge. Anche la Coop adesso propone di bandire i prodotti monouso dai suoi scaffali. Dopo le elezioni ci batteremo in ogni comune dove saremo presenti per iniziative più coraggiose che coinvolgano altri settori e in primis le amministrazioni stesse. Più Europa Firenze propone di fare lo stesso in città attraverso soluzioni mirate come l’aumento del numero di fontanelli e fontane di acqua potabile nel centro storico a disposizione dei turisti. Parchi e zone residenziali dovranno dare la possibilità a tutti di ridurre il numero di bottiglie di plastica utilizzate per uso familiare e individuale”.

“La collaborazione tra una pubblica amministrazione virtuosa e privati – conclude Mercanti – è fondamentale per una reale battaglia contro l’inquinamento da plastica. Crediamo che un approccio metodologico che veda una comunicazione capillare, incentivi e disincentivi per cittadini ed esercenti possa essere l’unica strada percorribile”.